Tag: gerundio

Total 27 Posts

Canzone: #RLL (Riprenditi Le Lacrime)

Canzone: Riprenditi le lacrime
di Nina Zilli
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, imperativo, futuro, congiuntivo imperfetto, condizionale presente

Download the Study Sheet

Giorni più dolci vissuti con te
rivedendo le immagini
di un bene che adesso non c’è
ma poi quando arriva la notte
le mie mani nel letto ti cercano
l’orgoglio ferito conosce il perdono e perdona però

Riprenditi le lacrime
ridammi le mie favole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me

Quante promesse di felicità
stelle mai conosciute e perdute nell’oscurità
se tu fossi una fiamma già spenta
le mie labbra ora non brucerebbero
il tempo ferisce o guarisce ma è presto dimenticherò

Riprenditi le lacrime
ridammi le mie favole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me

Quando arrivi mi spegni
quante volte mi trovi e mi perdi
e adesso mi chiedo se quello che voglio davvero sei tu

Riprenditi le lacrime
e spazza via le nuvole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me
riprenditi le lacrime

 

Canzone: Cosa Hai Messo Nel Caffè?

Canzone: Cosa Hai Messo Nel Caffè?
di Malika Ayane
Difficoltà: Intermedio
Tempi: passato prossimo, futuro, imperativo, gerundio

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

M’hai detto vieni su da me
l’inverno è caldo su da me
non senti il freddo che fa
in questa nostra città
Perché non vieni su da me
saremo soli io e te
ti posso offrire un caffè
in fondo che male c’è

Ma cosa hai messo nel caffè
che ho bevuto su da te
c’è qualche cosa
di diverso adesso in me
se c’è un veleno morirò
ma sarà dolce accanto a te
perché l’amore
che non c’era adesso c’è

Non so neppure che giorno è
ma tutti i giorni sarò da te
è un’abitudine ormai
che non so perdere sai

Ma cosa hai messo nel caffè
che ho bevuto su da te
c’è qualche cosa
di diverso adesso in me
se c’è un veleno morirò
ma sarà dolce accanto a te
perché l’amore
che non c’era adesso c’è

Stamani amore pensando a te
il primo fiore mi ha detto che
l’inverno ormai se ne va
ma tu rimani con me

Ma cosa hai messo nel caffè
che ho bevuto su da te
c’è qualche cosa
di diverso adesso in me
se c’è un veleno morirò
ma sarà dolce accanto a te
perché l’amore
che non c’era adesso c’è

Se c’è un veleno morirò
ma sarà dolce accanto a te
perché l’amore
che non c’era adesso c’è

 

Canzone: La Voce Del Silenzio

Canzone: La Voce Del Silenzio
di Andrea Bocelli (con Elisa)
Difficoltà: avanzato
Tempi: trapassato prossimo, imperfetto, passato prossimo, presente, gerundio, condizionale presente

Download the Study Sheet

Volevo stare un po’ da solo
per pensare tu lo sai
ed ho sentito nel silenzio
una voce dentro me
e tornan vive troppe cose
che credevo morte ormai

E chi ho tanto amato
dal mare del silenzio
ritorna come un’onda
nei miei occhi
e quello che mi manca
nel mare del silenzio
mi manca sai molto di più

Ci sono cose in un silenzio
che non mi aspettavo mai
vorrei una voce

Ed improvvisamente
ti accorgi che il silenzio
ha il volto delle cose che hai perduto
ed io ti sento amore
ti sento nel mio cuore
stai riprendendo il posto che
tu non avevi perso mai
che non avevi perso mai
che non avevi perso mai

Volevo stare un po’ da solo
per pensare tu lo sai
ma ci son cose in un silenzio
che non mi aspettavo mai
vorrei una voce

Ed improvvisamente
ti accorgi che il silenzio
ha il volto delle cose che hai perduto
ed io ti sento amore
ti sento nel mio cuore
stai riprendendo il posto che
tu non avevi perso mai
tu non avevi perso mai
tu non avevi perso
tu non avevi perso mai


Grazie a Annamarie!

 

Canzone: Ciao Ciao

Canzone: Ciao Ciao (Downtown)
di Petula Clark
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, futuro, passato prossimo, gerundio, imperativo, passato remoto

Buy this song:  On Amazon

Download the Study Sheet

Ritorno al mar
Dove ho sognato con te
E sembra dirmi “ciao”
Ciao ciao

Rivedo ancor
I vecchi amici che ho
E mi salutano
Ciao ciao

E sulla spiaggia limpida
Non è cambiato niente
Sotto il sole caldo
Io ti cerco tra la gente
So che ci sei
Ecco mi hai vista e tu
Mi vieni incontro correndo
E stai sorridendomi

Ciao ciao
Grido chiamandoti
Ciao ciao
Amore abbracciami
Ciao ciao
Sono tornata da te
Ciao ciao
Ciao ciao

Tu non lo sai
Con quanta ansia aspettai
Di rivedere te
Ciao ciao

Ora di te
Non voglio perdere mai
Neanche un attimo
Ciao ciao

Diventeranno facili
I baci dell’estate
Passeremo insieme
Cento ore innamorate
Ma poi verrà
Il giorno che partirò
Alla stazione verrai
La mano tu agiti

Ciao ciao
Io sto per piangere
Ciao ciao
Il treno va e grido
Ciao ciao
Non ti scordare di me
Ciao ciao
Ciao ciao
Ciao ciao

Diventeranno facili
I baci dell’estate
Passeremo insieme
Cento ore innamorate
Ma poi verrà
Il giorno che partirò
Alla stazione verrai
La mano tu agiti

Ciao ciao
Io sto per piangere
Ciao ciao
Il treno va e grido
Ciao ciao
Non ti scordare di me
Ciao ciao
Ciao ciao
Ciao ciao
Ciao ciao
Ciao ciao
Ciao ciao


Grazie a Giuseppe!

 

Canzone: Portami Via

Canzone: Portami via
di Fabrizio Moro
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, futuro, gerundio

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire
il panico che provoca l’ipocondria

Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita
Così com’è

Così com’è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza
dentro a una bugia

Tu portami via
Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta
Chissà dov’è

Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via

Tu
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine
fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere

Portami via dai momenti
Da questi anni violenti

Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via