Tag: anni sessanta/settanta

Total 16 Posts

Canzone: Girotondo Intorno Al Mondo

Canzone: Girotondo Intorno Al Mondo
di Sergio Endrigo
Difficoltà: intermedio
Tempi: congiuntivo imperfetto, condizionale presente

Download the Study Sheet

Se tutte le ragazze
Le ragazze del mondo
Si dessero la mano
Si dessero la mano
Allora ci sarebbe un girotondo
Intorno al mondo
Intorno al mondo

E se tutti i ragazzi
I ragazzi del mondo
Volessero una volta
Diventare marinai
Allora si farebbe un grande ponte
Con tante barche
Intorno al mare

E se tutta la gente
Si desse una mano
Se il mondo finalmente
Si desse una mano
Allora ci sarebbe un girotondo
Intorno al mondo
Intorno al mondo


Grazie a Rosario!

Canzone: Emozioni

Canzone: Emozioni
di Lucio Battista
Difficoltà: avanzato
Tempi: infinito, presente, imperativo

Buy this song: On Amazon

Download the Study Sheet

Seguir con gli occhi un airone sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi felice sopra l’erba ad ascoltare
un sottile dispiacere
E di notte passare con lo sguardo la collina per scoprire
dove il sole va a dormire
Domandarsi perché’ quando cade la tristezza
in fondo al cuore
come la neve non fa rumore
e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte
per vedere
se poi è tanto difficile morire
E stringere le mani per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c’è
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni

Uscir dalla brughiera di mattina
dove non si vede a un passo
per ritrovar sé stesso
Parlar del più e del meno con un pescatore
per ore ed ore
per non sentir che dentro qualcosa muore
E ricoprir di terra una piantina verde
sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa
E prendere a pugni un uomo solo
perché’ è stato un po’ scortese
sapendo che quel che brucia non son le offese
e chiudere gli occhi per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c’è
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni


Grazie a Annamarie per la richiesta!

Canzone: Come Te Non C’è Nessuno

Canzone: Come Te Non C’è Nessuno
di Rita Pavone
Difficoltà: Beginner
Tempi: presente, imperativo, passato prossimo, futuro

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Come te non c’è nessuno
tu sei l’unico al mondo
nei tuoi occhi profondi io vedo
tanta tristezza

Come te non c’è nessuno
così timido e solo
e se hai paura del mondo rimani
accanto a me

Amore dimmi
cosa mai posso fare per te?
i pensieri dividi con me
Io ti voglio aiutare, amore amor

Come te non c’è nessuno
è per questo che t’amo
ed in punta di piedi entrerò
nei tuoi sogni segreti

Come te non c’è nessuno
così timido e solo
e se hai paura del mondo rimani
accanto a me

Amore dimmi
cosa mai posso fare per te?
i pensieri dividi con me
Io ti voglio aiutare, amore amor

Come te non c’è nessuno
è per questo che t’amo
ed in punta di piedi entrerò
nei tuoi sogni segreti

Come te non c’è nessuno
nessuno… nessuno…

Canzone: Tu Sei Quello

Canzone: Tu Sei Quello
di Orietta Berti
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, passato prossimo, passato remoto
Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Tu sei quello
che s’incontra una volta
e mai più
l’ho sentito quando m’hai guardato tu
per un attimo.

Sei tu solo
che con niente
fai tutto scordar
ma ho capito che puoi farmi innamorar
per poi piangere

Ecco chi sei
tutte le cose che amai
sono in te
ecco chi sei
quello che sempre cercai
ora c’è
solo per me
tutto per me

Tu sei quello
sono troppo sicura
di me
non esiste al mondo un altro come te
come te

Ecco chi sei
tutte le cose che amai
sono in te
ecco chi sei
quello che sempre cercai
ora c’è
solo per me
tutto per me

Tu sei quello
sono troppo sicura
di me
Non esiste al mondo un altro come te
come te
non esiste al mondo
un altro come te

Canzone: I Giardini Di Marzo

Canzone: I Giardini di Marzo
di Lucio Battisti
Difficoltà: avanzato
Tempi: imperfetto, passato remoto, congiuntivo presente, condizionale presente, presente, futuro

Download the Study Sheet

Il carretto passava e quell’ uomo gridava ‘gelati!’
al ventuno del mese i nostri soldi erano già finiti
io pensavo a mia madre e rivedevo i suoi vestiti
il più bello era nero e coi fiori non ancora appassiti
All’uscita di scuola i ragazzi vendevano i libri
io restavo a guardarli cercando il coraggio per imitarli
poi sconfitto tornavo a giocar con la mente e i suoi tarli
e la sera al telefono tu mi chiedevi: “perché non parli?”

Che anno è? Che giorno è?
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell’anima, in fondo all’anima
cieli immensi e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l’universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere, quello ancora non c’è

I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
e le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori
camminavi al mio fianco ad un tratto dicesti “tu muori”
Se mi aiuti son certa che io ne verro fuori!
Ma non una parola chiarì i miei pensieri
continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri

Che anno è, che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell’ anima in fondo all’ anima
cieli immensi, e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l’ universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c’è.