Canzone: #RLL (Riprenditi Le Lacrime)

Canzone: Riprenditi le lacrime
di Nina Zilli
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, imperativo, futuro, congiuntivo imperfetto, condizionale presente

Download the Study Sheet

Giorni più dolci vissuti con te
rivedendo le immagini
di un bene che adesso non c’è
ma poi quando arriva la notte
le mie mani nel letto ti cercano
l’orgoglio ferito conosce il perdono e perdona però

Riprenditi le lacrime
ridammi le mie favole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me

Quante promesse di felicità
stelle mai conosciute e perdute nell’oscurità
se tu fossi una fiamma già spenta
le mie labbra ora non brucerebbero
il tempo ferisce o guarisce ma è presto dimenticherò

Riprenditi le lacrime
ridammi le mie favole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me

Quando arrivi mi spegni
quante volte mi trovi e mi perdi
e adesso mi chiedo se quello che voglio davvero sei tu

Riprenditi le lacrime
e spazza via le nuvole
non perderti e chiedimi
se ho ancora bisogno di te
lontani come un’isola
i sogni più romantici
promettimi che torni qui
con una parola per me
riprenditi le lacrime

What to Study This Week: Avere la testa tra le nuvole

Do you know someone who always has his head in the clouds? Then you will love the latest phrase from our study of Il Commissario Manara on Yabla.

 

Luca and Lara are about to take off on Luca’s motorcycle but Luca has forgotten il pieno, to fill up the tank. But Luca’s sister Teresa knows why and she says:

 

Ah, ma guarda, ha sempre avuto la testa tra le nuvole, lui.
Ah, but look, he has always had his head in the clouds, that one.

 

This one is pretty easy, right? It is, in fact, almost exactly as we say it in English. Here’s the exact literal translation:

 

avere la testa tra/fra le nuvole
to have the head among/between the clouds

 

Note the meaning of tra/fra, we’ll come back to that in a bit.

 

Here are some more examples from Reverso:

 

Maggie aveva sempre la testa tra le nuvole.
Maggie always had her head in the clouds.

 

Sì, scusa, ho la testa tra le nuvole.
Yes, excuse me, I have my head in the clouds.

 

Artù ha la testa fra le nuvole.
Arthur has his head in the clouds.

 

Mi dispiace, credo di avere la testa tra le nuvole.
I’m sorry, I believe I have my head in the clouds.

 

Dovete scusare mio fratello, ha la testa tra le nuvole.
You must excuse my brother, he has his head in the clouds.

 

Quel ragazzo ha la testa fra le nuvole ultimamente.
That kid has his head in the clouds lately.

 

Non lo so, mi sembra uno con la testa tra le nuvole.

I don’t know, he seems like someone with his head in the clouds.

 

Sei sempre con la testa tra le nuvole!
You always have your head in the clouds.

 

So, as always with the Italian language, there is an interesting question here. Should you use tra or fra? According to Google, they are about evenly used with tra coming out ahead by a small margin. Fra seems to roll off the tongue easier for me in this instance, but the characters in Il Commissario Manara seem to prefer testa tra le nuvole.

 

But is there actually a difference?

 

Well, even some native Italians aren’t sure, as this discussion from Word Reference indicates. But, for the most part Italians agree, they are perfectly interchangeable. So why are there two? Mainly for purposes of euphony. Italians don’t like too many repeated sounds in the same sentence. Hence, if you need to use tra twice in the same sentence, it sounds better to the Italian ear to switch the second one to fra (or vice versa).

 

For example, there are a few very phrases that use fra or tra and could end up back to back. Fra poco, for example, means in a little while, or soon. Detto fra noi means just between us, between you and me and the fence post so to speak.

 

Detto tra noi, fra poco tornerò.
Just between us, in a little while I’ll be back.

 

Ce l’avrò tra le mani fra poco
I will have it in my hands soon.

 

Who will you be describing this week when you use your new Italian phrase? Chi ha la testa tra le nuvole? Tell us on Facebook!

 

Wait… what language is THAT?

Yabla Italian is an excellent tool to help you develop an ear for spoken Italian. (I use Yabla personally to study three different languages.) With Yabla Italian you will have:

  • verbatim subtitles in Italian
  • access to English subtitles when you need them
  • the ability to turn the subtitles off as you improve
  • quizzes to gauge how well you’re doing

And… this is especially useful… you can slow the video down! Yes! We all know how fast the Italians talk. You know a lot of the words. If you just had a little more time to process them…. Well, now you do!

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.

Canzone: Una Finestra tra le Stelle

Canzone: Una Finestra tra le Stelle
di Annalisa
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, imperativo

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Cambio faccia, cambio modo di pensare
se una goccia di una lacrima versata
ti accarezza il viso mentre ridi e dici che è la pioggia

Ed è più dolce la paura se mi tieni
in un tuo abbraccio – riesco a sentire anche il profumo
della notte mentre continui a sorprendermi

Disegna una finestra tra le stelle
da dividere col cielo,
da dividere con me
e in un istante io ti regalo il mondo

Baciarti e poi scoprire che l’ossigeno
mi arriva dritto al cuore
solo se mi baci te
e non sentire
bisogno più di niente

Non fermare quel tuo modo di riempire
le parole di colori e suoni in grado di cambiare
il mondo che non ero in grado di vedere

Ed è più dolce la paura se mi tieni
in un tuo abbraccio – riesco a sentire anche il profumo
della notte mentre continui a sorprendermi

Disegna una finestra tra le stelle
da dividere col cielo,
da dividere con me
e in un istante io ti regalo il mondo

Baciarti e poi scoprire che l’ossigeno
mi arriva dritto al cuore
solo se mi baci te
e non sentire
bisogno più di niente

What to Study This Week: Fare il pieno

There are some wonderfully useful phrases popping up in our study of the Italian TV show Il Commissario Manara: Un morto di troppo on Yabla. I think this one is essential, especially if you don’t want to run out of gas!

 

fare il pieno
to fill it up

 

or more literally

 

to do the full (tank)

 

Luca and Lara (wait, Luke and Laura? No, Luca and Lara!) are about to head off on Luca’s motorcycle to follow Brigadiere (Lara’s aunt’s dog), but… the motorcycle won’t start. And knowing Luca well, Lara says:

 

Hai dimenticato di nuovo il pieno?
Did you forget to fill it up again?

 

Lara doesn’t say fare here but it’s understood. Here are some more ways you can use this phrase (grazie a Reverso):

 

Mi fa il pieno per favore?
Can you fill it up for me please?

 

Sai quanto mi costa fare il pieno al camion?
Do you know how much it costs me to fill up the truck?

 

Ho dimenticato di fare il pieno a Napoli.
I forgot to fill up in Naples.

 

Ho fatto il pieno mentre venivo in città.
I filled up while I was on my way to the city.

 

Ti ho fatto il pieno.
I filled it up for you.

 

Vi faccio il pieno e potete prenderla subito.
I’ll fill it up for you and you can take it right now.

 

Faceva il pieno alla Buick anche se aveva ancora metà serbatoio.
He would fill up his Buick even if it still had half a tank.

 

È lì fuori che fa il pieno.
He’s out there filling up the tank.

 

This phrase isn’t limited to gassing up cars. You can gas up anything. Like your private jet for instance:

 

Colin ha fatto il pieno al suo jet a Teterboro.
Colin filled the tank of his jet at Teterboro.

 

Or your boat:

 

Devo fare il pieno alla barca, sono a secco.
I have to fill up the boat, I’m out of gas.

 

And by the way, notice sono a secco in that phrase. That’s a great way to say you’re out of gas. It can also mean you’re out of money. I think of it as running on empty.

 

And yes, you can use fare il pieno to load up on other things too.

 

Credo sia andato a fare il pieno di birra.
I believe he went to fill up on beer.

 

Il trucco è …che devi fare il pieno di carboidrati la notte prima della gara.
The trick is… you have to fill up on carbohydrates the night before the race.

 

Tanto per scrollarsi le ragnatele di dosso, fare il pieno di endorfine
Just to shake off the cobwebs, fill up with endorphins…

 

by the way:

 

scrollarsi di dosso
to shake off

 

And now

 

Devo fare il pieno, sono a secco e voglio guidare fino alla spiaggia.
I have to fill up the tank, I’m on empty and I want to drive to the beach.

 

Buon quattro luglio a tutti!

 

Wait… what language is THAT?

Yabla Italian is an excellent tool to help you develop an ear for spoken Italian. (I use Yabla personally to study three different languages.) With Yabla Italian you will have:

  • verbatim subtitles in Italian
  • access to English subtitles when you need them
  • the ability to turn the subtitles off as you improve
  • quizzes to gauge how well you’re doing

And… this is especially useful… you can slow the video down! Yes! We all know how fast the Italians talk. You know a lot of the words. If you just had a little more time to process them…. Well, now you do!

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.

Canzone: Vuoto a perdere

Canzone: Vuoto a perdere
di Noemi
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, passato prossimo, futuro, congiuntivo imperfetto

Buy this song: On Amazon

Download the Study Sheet

Sono un peso per me stessa
sono un vuoto a perdere
Sono diventata grande senza neanche accorgermene
e ora sono qui che guardo
che mi guardo crescere
la mia cellulite le mie nuove
consapevolezze

Quanto tempo che è passato
senza che me ne accorgessi
quanti giorni sono stati
sono stati quasi eterni
quanta vita che ho vissuto inconsapevolmente
quanta vita che ho buttato
che ho buttato via per niente

Sai ti dirò come mai
giro ancora per strada
vado a fare la spesa
ma non mi fermo più
a cercare qualcosa
qualche cosa di più
che alla fine poi ti tocca di pagare

Sono un’altra da me stessa
sono un vuoto a perdere
sono diventata questa
senza neanche accorgermene
ora sono qui che guardo
che mi guardo crescere la mia cellulite le mie nuove
consapevolezze

Sai ti dirò come mai
giro ancora per strada
vado a fare la spesa
ma non mi fermo più
mentre vado a cercare quello che non c’è più
perché il tempo ha cambiato le persone
ma non mi fermo più
mentre vado a cercare quello che non c’è più
perché il tempo ha cambiato le persone

Sono un’altra da me stessa
sono un vuoto a perdere
sono diventata questa
senza neanche accorgermene.