Canzone: Eccolo Qua Il Natale

Canzone: Eccolo Qua Il Natale
di Radio Deejay
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, passato prossimo, congiuntivo imperfetto

Download the Study Sheet

La neve scende giù, sui tetti delle case,
si accendono per noi le luci nelle strade.
La gente tira il fiato, “tante grazie, meno male.”
Eccolo qua il Natale.

La radio passa già le canzoni di Sinatra,
e come una promessa se ne va una serenata,
la cravatta che mi hai regalato l’anno scorso l’ho cambiata.
Immagina che bello con i parenti a cena,
tuo padre accende il fuoco, prepara l’atmosfera,
è quasi mezzanotte ma non puoi fermare il tempo questa sera.

Eccolo qua il Natale, eccolo qua il Natale.
Eccola qua una notte tra tante, eccolo qua il Natale.

Eccolo qua il Natale, eccolo qua il Natale.
Eccola qua una notte tra tante, eccolo qua il Natale.

Qualcosa che non c’era illumina le piazze,
risveglia le città e il cuore alle ragazze.
Tutta questa malinconia, sembra andarsene via.
Eccolo qua il Natale, non importa se ci credi,
che ci rimette in fila come fossimo presepi,

Eccolo qua il Natale, eccolo qua il Natale.
Eccola qua una notte tra tante, eccolo qua il Natale.

Eccolo qua il Natale, eccolo qua il Natale.
Eccola qua una notte tra tante, eccolo qua il Natale.

Per le navi e i pescatori, per i grandi sognatori,
per chi aspetta l’occasione, per chi resta sempre fuori,
per i giochi dei bambini, per i furbi e gli assassini,
per mia madre, per gli artisti, per chi scrive le canzoni,

Eccolo qua il Natale, eccolo qua il Natale.
Eccola qua una notte tra tante, eccolo qua il Natale.

Sgrammaticando: La differenza tra QUA e QUI

For those of you looking to develop your ear, Sgrammaticando on YouTube is a perfect way to do it. With her videos, Fiorella teaches grammar, verbs, phrases, usage, and typical idioms all in Italian. She has graciously allowed me to post transcriptions of her excellent videos here on My Italian Diary and I think they are perfect for learning and perfecting your Italian.

Per tutti quelli che vogliono sviluppare un po' d'orecchio per la lingua italiana, il canale Sgrammaticando su YouTube rappresenta uno strumento perfetto per farlo. Tramite i suoi video, Fiorella riesce ad insegnare grammatica, verbi, frasi, e espressioni tipiche; tutto questo in italiano autentico. Lei mi ha gentilmente permesso di postare le trascrizioni dei suoi fantastici video qui su My Italian Diary e credo che guardare i suoi video rappresenti una combinazione perfetta per imparare o perfezionare la lingua.

Trascrizione: Sgrammaticando #264: La differenza tra QUA e QUI
di Sgrammaticando
Difficoltà: intermedio

Ciao ragazzi. In questo video vi vorrei parlare di due avverbi di luogo molto utilizzati in italiano che sono qui e qua. Indicano entrambe un luogo vicino alla persona che sta parlando, quindi se immaginiamo la conversazione tra due interlocutori dobbiamo sapere che quando uno di questi utilizza qui o qua significa che si sta riferendo a un luogo vicino a lui, quindi un luogo vicino a chi parla tra i due interlocutori. Questi due avverbi di luogo sono più o meno equivalenti come significato. Tuttavia esiste una piccola sfumatura di differenza, una lieve differenza, che è questa: Qua ha un valore generico mentre qui ha un valore un po’ più puntuale, più specifico, più preciso. Esempio, i turisti vengono qua per ammirare il duomo. I turisti vengono qua, qua in questo esempio è inteso come località, quindi per esempio, vengono in questa città per ammirare il duomo che è molto famoso immaginiamo, che so, Firenze per esempio. Se invece diciamo da qui c’è una bellissima vista del duomo, in questo caso non sto intendendo qui come località ma qui come punto preciso da cui possa ammirare una bellissima vista del duomo. Quindi, basta che ricordiate qua senso generico, località, qui punto più preciso, più specifico.

Spero che questo video vi sia stato utile e ci vediamo al prossimo.


Follow Sgrammaticando on Facebook

 

Canzone: Grande Amore

Canzone: Grande Amore
di Il Volo
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, futuro, gerundio

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Chiudo gli occhi e penso a lei
il profumo dolce della pelle sua
è una voce dentro che mi sta portando dove nasce il sole

Sole sono le parole
ma se vanno scritte tutto può cambiare
senza più timore te lo voglio urlare questo grande amore
amore, solo amore è quello che sento

Dimmi perché quando penso, penso solo a te
dimmi perché quando vedo, vedo solo te
dimmi perché quando credo, credo solo in te, grande amore
dimmi che mai
che non mi lascerai mai
dimmi chi sei
respiro dei giorni miei d’amore
dimmi che sai
che solo me sceglierai
Ora lo sai
tu sei il mio unico grande amore

Passeranno primavere,
giorni freddi e stupidi da ricordare
maledette notti perse a non dormire altre a far l’amore
amore, sei il mio amore
per sempre, per me

Dimmi perché quando penso, penso solo a te
dimmi perché quando amo, amo solo te
dimmi perché quando vivo, vivo solo in te grande amore
dimmi che mai
che non mi lascerai mai.
dimmi chi sei
respiro dei giorni miei d’amore
dimmi che sai
che non mi sbaglierei mai
dimmi che sei
che sei il mio unico grande amore

Canzone: Amami

Canzone: Amami
di Arisa
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, condizionale presente, imperfetto, congiuntivo imperfetto, futuro

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Io già so che forse mi ami e che
Non potresti mai vivere senza di me
Io già so che come vento scivoli
Tra le terrazze e i vicoli di questo cuore mio
Non è quello che volevo ma sei qui con me
Vicino e poi mi guardi e sei ancora tu

Amami come se fossi un’edera
Come se fossi in vendita
Amami adesso come forse non farai mai più
Amami come se fossi musica
Quel motivetto semplice
Che ha dato il tempo a tutto ciò che è stato e che sarà di noi

Io già so che quando la bacerai
Il pensiero dei baci miei
Volerà lento a dirti che il tuo amore non è lei
E già so mille notti mi tradirai
Altri occhi io incontrerò
Così per sempre fino a che l’inverno calerà su di noi

Non è quello che volevo ma sei qui con me
Vicino e poi mi guardi e sei ancora tu

Amami come se fossi un’edera
Attorcigliata all’anima
Come se fossi musica
Quel motivetto semplice
Come se fossi in vendita
Come se fossi
Fino a che l’inferno calerà su di no

Canzone: Quello Che Non Ti Ho Detto

Canzone: Quello Che Non Ti Ho Detto
di Modà
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, passato prossimo, imperativo

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Scusami
se quella sera sono stato troppo fragile
e non ho avuto proprio forza per resistere
per fregarmene

Scusami
Ma la voglia di sentirti era incontrollabile
Dirti tutto in quel momento era impossibile
Era inutile

Scusami
se ho preferito scriverlo
che dirtelo
ma non è facile dirti che
sei diventata il senso
di ogni mio giorno
momento, perché
perché sei fragile

Scusami
se io non sto facendo altro che confonderti,
ma vorrei far di tutto per non perderti,
voglio viverti

Parlami
ma ti prego, dì qualcosa oppure stringimi
ho paura del silenzio e dei tuoi brividi
e dei miei limiti

Scusami
se ho preferito scriverlo
che dirtelo
ma non è facile dirti che
sei diventata il senso
di ogni mio giorno
momento, perché
perché sei fragile
e come me sai piangere

Scusami
se ho preferito scriverlo
che dirtelo
ma non è facile dirti che
sei diventata il senso
di ogni mio giorno
momento, perché
perché sei fragile
e come me sai piangere