Category: Intermedio

Total 102 Posts

What to Study This Week: Mica

Ciao a tutti! Our phrase this week from Il Commissario on Yabla is:

 

mica which means
no way (hint: it’s an intensifier)

 

This phrase can be tough for English speakers to get a handle on because it has no direct translation in English. When it’s used with non, it’s an intensifier. When used without non, it turns the sentence negative and acts as an intensifier. Confusing, right? Really, it’s quite simple. All you need are some examples.

 

Here it is as it appears in our episode of Il Commissario Manara on Yabla:

 

Luca is has just returned to the commissariato after hijacking Barbagallo’s brand new motorbike. Luca tells him that the suspension is a bit stiff, to which Barbagallo replies:

 

Va be’, mica c’ha fatto lo sterrato?
Ok, but you didn’t go off-road, did you?

 

More literally Barbagallo is saying: (There’s) No way you did the dirt road?

 

Here’s some more examples of mica in use:

 

Non viaggio mica tutti i giorni.
I don’t take a trip every day. (In no way do I take a trip every day.)

 

Ma intanto non sei mica senza alternative.
But in the meantime, you’re in no way without alternatives.

 

Ehi, non voglio mica sposarmi.
Eh in no way do I want to get married.

 

Non possiamo mica dormire sul pavimento.
In no way can we sleep on the floor.

 

Non ho mica intenzione di farmi arrestare.
I have absolutely no intention of getting myself arrested.

 

Non dovevi mica suonare il campanello.
You didn’t have to ring the bell at all.

 

Non devi mica sederti per terra.
You really don’t have to sit on the floor.

 

You may see sentences that contain mica translated into English with a variety of different intensifiers. For example you might see:

 

  • in no way
  • (not) really
  • (not) at all
  • (not) like
  • just

 

The point is, these words just intensify the point you’re making. You do have to keep in mind that mica includes its own negativity. So, it can appear without non and still function, as it does in our example from Il Commissario Manara.

 

Va be’, mica c’ha fatto lo sterrato?
Ok, but no way you did off-road?

 

Sgrammaticando gives a wonderful explanation in Italian of how to use mica. Check it out. The transcript appears below the video.

 

 

Ciao ragazzi. Questa è una risposta ad un’altra delle richieste che mi sono state mandate per quanto riguarda le parole più complicate, diciamo così della lingua italiana, e questo video è dedicato alla parola mica. Cosa significa mica in italiano? Ha diverse funzioni nell’italiano parlato, però principalmente è un avverbio, viene considerato un avverbio.

 

Principalmente si tratta di una negazione e in particolar modo, di un rafforzativo della negazione. Questo perché in italiano e forse anche in altre lingue, penso di sì… in inglese sì… esistono delle parole che non si possono tradurre nella nostra lingua, nella propria lingua, o in altre lingue. Però hanno significato solamente di rafforzare, di rendere più forte quello che stiamo dicendo.

 

Allora quindi mica è considerata appunto un avverbio, se voi lo cercate sul dizionario, vi segna avv., avverbio… ed è una negazione. Innazitutto viene usato come rafforzativo della negazione. Facciamo degli esempi pratici:

  • Quando mi viene magari chiesto il parere di un vestito, la mia amica mi dice: “Ti piace questo vestito?” e io rispondo: “Non è mica brutto.” Che significa? Che non è brutto, però quel mica rafforza ancora di più la negazione non. Non è mica brutto il tuo vestito. Capita che addirittura mica sostituisca il non e quindi posso dire anche “Mica brutto!” in senso positivo, cioè, non è male, non è brutto, non è affatto male.
  • Oppure “Non sto mica tanto bene.” Quindi significa che sto male, non sto bene, non sto tanto bene, non sto mica tanto bene. Quindi sto rafforzando ancora di più il significato, quindi sto rafforzando il fatto che io non stia bene, non sto mica tanto bene, mica sto tanto bene.

Diciamo che questa parola può essere messa all’inizio della frase o al mezzo della frase. Ad esempio:

  • Magari io parlo col mio fidanzato e dico: “non sarai mica geloso… non sarai mica geloso di quel mio bellissimo amico brasiliano con gli occhi azzurri,” per esempio, no? E quindi, e anche qui, è un rafforzativo della negazione.

Nelle frasi interrogative si usa abbastanza questa parola, quando si dice sempre come rafforzativo della negazione, quindi nella frase si mette sia non sia mica. Ad esempio in una domanda come:

  • Non hai mica visto in giro i miei occhiali? Non hai mica visto i miei occhiali? Che significa hai per caso visto i miei occhiali in giro, non è che per caso hai visto i miei occhiali? Non hai mica visto i miei occhiali? Quindi questa è una domanda è abbiamo sia il “non” che il “mica.” Addirittura, come vi spiegavo prima, il “non” può essere tolto dalla frase e la frase diventerebbe… e la domanda diventerebbe: Hai mica visto i miei occhiali? Hai per caso visto i miei occhiali?

Quindi si usa come rafforzativo della negazione oppure si usa direttamente come negazione, quindi sostituisce proprio il “non,” diciamo così principalmente sostituisce il “non.

Oppure può essere… si può usare anche con il significato di affatto, per niente:

  • Mica vado al cinema, ad esempio… Sto… posso dire: “Mamma, sto uscendo con i miei amici, ma mica vado al cinema.” Non vado al cinema, come se quasi fosse proibito: “Mica assolutamente, non vado al cinema, mica vado al cinema.”

Quindi in questo senso… quindi rafforza una negazione già presente all’interno di una frase, oppure la sostituisce direttamente. Tutte le frasi che voi leggete con la parola mica possono essere scritte o dette allo stesso modo senza quell’avverbio mica e potete sostituirlo con la negazione non, perché comunque si tratta sempre di una negazione:

  • Se io dico “Non è brutto” o dico “Mica brutto,” è la stessa cosa… è la stessa identica cosa, quindi principalmente è una negazione.

O viene è utilizzato per rafforzare la negazione già presente, oppure sostituisce direttamente la negazione perché, infatti, anche da sola rappresenta una negazione.

Spero che questo video vi sia stato utile. Vi ricordo di continuare con le richieste. Ho già tanto… tante richieste… ora vi faccio vedere anche… tutte queste scritte in rosso… tutte queste sono tutte… oh… sono tante delle paroline che mi avete detto voi, sul quale… faró poi dei video per cercare di accontentarvi tutti. Continuate tantissimo a mandarmi le richieste perché questi video… queste spiegazioni di paroline servono tantissimo a tutti quanti, specialmente alle persone che non sono italiane.  Per cui scrivetemi su Facebook e mettete anche “mi piace” alla pagina di Facebook di Sgrammaticando, iscrivetevi al canale, fate tanti esercizi sul sito www.impariamoitaliano.com. Grazie per avermi seguita anche in questo video e ci vediamo al prossimo.

 

Grazie a Cinzia per la trascrizione.

 

How will you use this week’s phrase? Let us know on Facebook!

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.

 

Canzone: Domani Arriverà

Canzone: Domani Arriverà
di Nina Zilli
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, imperfetto, futuro, imperativo

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

Lo so che moriresti senza internet
Ma per me, preferisco l’etere
Invece tu, devi uscire un po’,
de-devi uscire un po’,
de-devi uscire un po’
E respirare un attimo
È vero che la vita non è facile,
ma non c’è niente di più semplice
Io vado e tu dici che non sbagli quando dici Wi-Fi
Visto che non sbagli attaccati a ‘sto Wi-Fi

Che t’aspettavo lo sapevi
Chiedi cosa facevo mentre non c’eri
Se non puoi essere perfetto
L’amore cos’è se non c’è rispetto
Lo so che moriresti senza internet
Ma per me, preferisco l’etere, il cielo blu
Invece tu, devi uscire un po’,
de-devi uscire un po’,
de-devi uscire un po’
E respirare un attimo

Tutto suona più forte di prima
E guarderò la luna brillare in città
Oggi voglio perdermi
Come luce tra gli alberi
Gli occhi chiusi e vivo a metà
Domani arriverà
Lo so che moriresti senza internet

Resti sveglio, è come guardare un film
Quando sai già come finirà,
come finirà,
come finirà
E la tua vita scivola
Resistere lo so che non è facile
Colpa mia o tua ma finisce qui
E non c’è più quello che volevi, quello che mi devi
Senza fare pianti
Quel che rompi te lo prendi
Se vuoi salvarti adesso prova
Con le tue parole scriverò una strofa
E non mi dire che ti penti
No, no, no, no

Lo so che moriresti senza internet
Ma per me, preferisco l’etere
Invece tu, devi uscire un po’,
devi uscire un po’,
devi uscire un po’
E respirare un attimo

Tutto suona più forte di prima
E guarderò la luna brillare in città
Oggi voglio perdermi
Come un punto tra gli angoli
Gli occhi, il suo sorriso a metà
Domani arriverà
Domani arriverà
Domani arriverà
Domani arriverà

Tutto suona più forte di prima
E guarderò la luna brillare in città
Oggi voglio perdermi
Come luce tra gli alberi
Gli occhi chiusi e vivo a metà
Domani arriverà
La mia modern art

 


 

What to Study This Week: Farsi vedere

This week’s phrase is:

 

farsi vedere which means
to show up

 

Here it is as it appears in our episode of Il Commissario Manara on Yabla:

 

Luca has just returned to the commissariato and asks Quattroni:

 

Mia sorella si è vista?
Has my sister been seen?

 

To which Quattroni responds:

 

È tutta la mattina che va e viene dal suo ufficio, ma ora come ora…
All morning she has been coming and going from your office, but right now…

 

To which Luca replies:

 

Va be’, si farà vedere.
That’s ok, she’ll show up.

 

More literally:

 

Si farà vedere
She will make herself seen.

 

But you really shouldn’t think of this too literally. Think about the phrases we use in English to express this concept. They are even less literal.

 

She’ll show up.

 

Show up? What does that really mean? Well, you know what it means, right?

 

How about this one:

 

She’ll turn up.

 

Huh? If you think about it, the English is even crazier than the Italian! Farsi vedere does have a somewhat wider use than to show up as it literally means to make oneself seen. So you will see it in situations where the English to show up doesn’t work as a translation.

 

What’s going to mess you up

This phrase isn’t too difficult. But it is reflexive, so you will have to remember to use the right pronoun. In the compound past tenses, you will need to remember to use essere, not avere. And you will have to match the past participle, in this case fatto, with the gender of the person who is the subject of the sentence. For example:

 

Mi sono fatta vedere.
I showed up.

 

or more literally:

 

I made myself seen.

 

Notice fatta agrees with a female subject.

 

 

Here are some examples to get you started:

 

Si fa vedere e causa problemi, solitamente a me.
He shows up and causes problems, usually for me.

 

Se non si fa vedere entro un’ora, richiamalo.
If he doesn’t show up within an hour, let’s call him again.

 

Linda non si fa vedere da ieri.
Linda hasn’t been seen since yesterday.

 

Tom e Eve, dopo tutto quel che è successo, non si fanno nemmeno vedere.
Tom and Eve, after everything that’s happened, don’t even show up.

 

Non mi sono fatta vedere per pranzo.
I didn’t show up for lunch.

 

Hanno risposto sì ma non si sono fatti vedere.
They replied yes but they haven’t shown up.

 

Sono qui al mio lavoro, ma il capo non si è fatto vedere.
I’m here at work, but the boss hasn’t shown up.

 

Infatti oggi non si è fatto vedere.
In fact, today he didn’t show up.

 

Quella ragazza si faceva vedere ogni volta che avevamo una festa.
That girl would show up every time we had a party.

 

È meglio se non ti fai vedere nel mio territorio.
It’s better if you don’t show yourself in my territory.

 

Ho saputo che ti sei fatto vedere alla festa.
I heard you made an appearance at the party.

 

Non importa a che ora ti fai vedere.
It doesn’t matter what time you show up.

 

How will you use this week’s phrase? Let us know on Facebook!

 

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.

 

What to Study This Week: Non ti ci mettere anche tu!

This week’s phrase from Il Commissario Manara on Yabla is what you say in exasperation when someone is teasing you about something everybody is teasing you about!

 

Non ti ci mettere anche tu!

which means:

Don’t you get into it too!

or

Don’t you start, too!

 

In our episode of Il Commissario Manara, Ginevra is teasing Luca about being called Bubù by his sister, to which Luca responds:

 

No, non ti ci mettere anche tu per favore, eh!
No, don’t you get into it, too, please, huh!

 

It’s actually quite literal if you think about it.

 

Non ti ci mettere anche tu.
Don’t you put yourself there, too.

 

How to Use It Out of the Box

A nice thing about this phrase is that you can start using it right away, even if you don’t understand all the parts. In the particular sense “Don’t you start!” or “Don’t you get into it, too” it’s essentially the same phrase, just add a clause like:

 

Senti, ho già avuto una giornata stressante, non ti ci mettere anche tu.
Listen, I’ve already had a stressful day, don’t you start, too.

 

Generally, you won’t be using a phrase like this when you’re speaking formally, but, if you’re curious, we’ll get to the formal version in a minute.

 

What’s Going to Mess You Up

First up, remember that when you’re using the informal you (tu) in the negative and imperative, the verb is in the same form as the infinitive. So… if you were wanted to say this in a positive sense it would be:

 

Ti ci metti anche tu!
Get involved, too!

 

But in the negative it’s:

 

Non ti ci mettere anche tu!
Don’t you get involved, too!

 

This substitution for the imperative in the negative is only for tu.

 

Second, use of this phrase in more advanced ways involves shuffling some pronouns. For example, let’s revisit what happens if you were to use this phrase with the formal you.

 

Non ci si metta anche lei.
Don’t you get involved, too.

 

Ah! What happened there? Ci and si switched! Why?

 

In Italian, successive pronouns like si ci and si si are not allowed and must be replaced with ci si. But, don’t worry too much about this. Just think, at least now when you hear native speakers make the substitution, you will know why it’s happening.

 

Oh, and there is one more thing you may be wondering. As with informal imperatives in general, it is possible to attach the pronouns to the end of the verb, like this:

 

Ok, ti prego, non mettertici anche tu.
Ok, I beg you, don’t you get into it, too.

 

But for this particular phrase this form is not used as much as the form used by Luca. And that’s a good thing, because it’s a bit of a mouthful!

 

How will you use this week’s phrase? Let us know on Facebook!

 

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.

 

What to Study This Week: Non è da te!

This week’s phrase is another easy one. Here is it:

 

Non è da te!

which means:

That’s not like you!

 

In our episode of Il Commissario Manara, Ginevra, the medical examiner, has just told Luca that she’s a bit envious, to which he replies:

 

Rosmini, non è da te, eh?
Rosmini, that’s not like you, is it?

 

Now, you can say this to your friends, but remember, you can also use it to talk about yourself, you and your friends, or other people. It’s just a matter of swapping the pronoun! Here’s some examples to get you started.

 

Questo comportamento non è da te.
You’re not acting like yourself.
(This behavior isn’t like you.)

 

Non è da te gettare la spugna.
It’s not like you to throw in the towel.

 

Non è da te lottare per una causa persa.
It’s not like you to fight for a lost cause.

 

Non è da noi rinunciare alla speranza.
It’s not like us to give up hope.

 

È imbarazzante e non è da noi.
It’s embarrassing and it’s not like us.

 

Non è da lei comportarsi così.
It’s not like her to act like this.

 

Fingere una malattia non è da lei.
It’s isn’t like her to fake an illness.

 

Non è da lui ignorarmi così a lungo.
It isn’t like him to ignore me so long.

 

Non è da lui essere in ritardo.
It’s not like him to be late.

 

Non è da loro sparire e basta, potrebbe esserci qualcosa che non va.
It isn’t like them to just disappear, something could be wrong.

 

Non è da loro, non scapperebbero così.
It’s not like them, they wouldn’t run away like this.

 

E veramente non è da me essere in ritardo con la frase della settimana!

 

So, how will you use this weeks phrase? Tell us on Facebook.

 

Wait... what language is THAT?

Yabla Italian is an excellent tool to help you develop an ear for spoken Italian. (I use Yabla personally to study three different languages.) With Yabla Italian you will have:
  • verbatim subtitles in Italian
  • access to English subtitles when you need them
  • the ability to turn the subtitles off as you improve
  • quizzes to gauge how well you're doing
And… this is especially useful… you can slow the video down! Yes! We all know how fast the Italians talk. You know a lot of the words. If you just had a little more time to process them…. Well, now you do!

If you feel your Italian is good enough to watch without Italian (or English) subtitles, this episode of Il Commissario Manara is also available for free from RAI. You will need to fast forward to exactly 48 minutes for the start of Un morto di troppo.