Tag: anni ottanta/novanta

Total 9 Posts

Canzone: Senza Una Donna

Canzone: Senza Una Donna
di Zucchero
Difficoltà: avanzato
Tempi: presente, imperativo, passato prossimo

Buy this song:  On iTunes  On Amazon

Download the Study Sheet

I change the world
I change the world
I change the world
I wanna change the world

Non è così che passo i giorni, baby
come stai?
sei stata lì e adesso torni, lady
hey, con chi stai?
Io sto qui e guardo il mare
sto con me
mi faccio anche da mangiare
sì, è così, ridi pure ma
non ho più paure di restare
senza una donna
come siamo lontani
senza una donna
sto bene anche domani
senza una donna
che m’ha fatto morir
senza una donna
è meglio così

Non è così che puoi comprarmi, baby
tu lo sai
è un po’ più giù che devi andare, lady
(al cuore) yes se ce l’hai
io ce l’ho, vuoi da bere
guardami
sono un fiore
bè, non proprio così, ridi pure,
ma non ho più paure di restare
senza una donna
come siamo lontani
senza una donna
sto bene anche domani
senza una donna
che m’ha fatto morir

Io sto qui e guardo il mare
ma perché
continuo a parlare
non lo so ridi pure
ma non ho più paure – forse – di restare
senza una donna
come siamo lontani
senza una donna
sto bene anche domani
senza una donna
che m’ha fatto morire
senza una donna
vieni qui, come on here
senza una donna
ora siamo vicini
senza una donna
sto bene anche domani
senza una donna
che m’ha fatto morir


Grazie a Annamarie per la richiesta!

Canzone: Lasciatemi Cantare

Canzone: Lasciatemi Cantare
di Toto Cutugno
Difficoltà: intermedio
Tempi: imperativo, presente


Download the Study Sheet

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
sono un italiano

Buongiorno Italia gli spaghetti al dente
e un partigiano come presidente
con l’autoradio sempre nella mano destra
e un canarino sopra la finestra

Buongiorno Italia con i tuoi artisti
con troppa America sui manifesti
con le canzoni con amore
con il cuore
con più donne sempre meno suore

Buongiorno Italia
buongiorno Maria
con gli occhi pieni di malinconia
buongiorno Dio
lo sai che ci sono anch’io

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
una canzone piano piano
lasciatemi cantare
perché ne sono fiero
sono un italiano
un italiano vero

Buongiorno Italia che non si spaventa
e con la crema da barba alla menta
con un vestito gessato sul blu
e la moviola la domenica in tivù
Buongiorno Italia col caffè ristretto
le calze nuove nel primo cassetto
con la bandiera in tintoria
e una 600 giù di carrozzeria

Buongiorno Italia
buongiorno Maria
con gli occhi pieni di malinconia
buongiorno Dio
lo sai che ci sono anch’io

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
una canzone piano piano
lasciatemi cantare
perché ne sono fiero
sono un italiano
un italiano vero

Canzone: La Solitudine

Canzone: La Solitudine
di Laura Pausini
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, passato prossimo, futuro, imperativo

Buy this song:
On iTunes
On Amazon

Download the Study Sheet

Marco se n’è andato e non ritorna più
Il treno delle 7:30 senza lui
È un cuore di metallo senza l’anima
Nel freddo del mattino grigio di città

A scuola il banco è vuoto, Marco è dentro me
È dolce il suo respiro fra i pensieri miei
Distanze enormi sembrano dividerci
Ma il cuore batte forte dentro me

Chissà se tu mi penserai
Se con i tuoi non parli mai
Se ti nascondi come me
Sfuggi gli sguardi e te ne stai

Rinchiuso in camera e non vuoi mangiare
Stringi forte al te il cuscino
Piangi non lo sai
Quanto altro male ti farà la solitudine

Marco nel mio diario ho una fotografia
Hai gli occhi di bambino un poco timido
La stringo forte al cuore e sento che ci sei
Fra i compiti d’inglese e matematica

Tuo padre e suoi consigli che monotonia
Lui col suo lavoro ti ha portato via
Di certo il tuo parere non l’ha chiesto mai
Ha detto un giorno tu mi capirai

Chissà se tu mi penserai
Se con gli amici parlerai
Per non soffrire più per me
Ma non è facile lo sai

A scuola non ne posso più
E i pomeriggi senza te
Studiare è inutile tutte le idee
Si affollano su te

Non è possibile dividere
La vita di noi due
Ti prego aspettami amore mio
Ma illuderti non so

La solitudine fra noi
Questo silenzio dentro me
È l’inquietudine di vivere
La vita senza te

Ti prego aspettami perché
Non posso stare senza te
Non è possibile dividere
La storia di noi due

La solitudine fra noi
Questo silenzio dentro me
È l’inquietudine di vivere
La vita senza te

Ti prego aspettami perché
Non posso stare senza te
Non è possibile dividere
La storia di noi due

La solitudine

Canzone: Senza Parole

Canzone: Senza Parole
di Vasco Rossi
Difficoltà: intermedio
Tempi: passato prossimo, presente, imperfetto, congiuntivo imperfetto

Buy this song:
On iTunes
On Amazon

Download the Study Sheet

Ho guardato dentro una bugia
e ho capito che è una malattia
che alla fine non si può guarire mai
e ho cercato di convincermi
che tu non ce l’hai

E ho guardato dentro casa tua
e ho capito che era una follia
avere pensato che fossi soltanto mia
e ho cercato di dimenticare
di non guardare

E ho guardato la televisione
e mi è venuta come l’impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu
che tu mi rubi l’amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c’era un gran rumore
che non ho più pensato a tutte queste cose

E ho guardato dentro un’emozione
e ci ho visto dentro tanto amore
che ho capito perché non si comanda al cuore

E va bene così
senza parole
senza parole
E va bene così
senza parole
E va bene così

E guardando la televisione
mi è venuta come l’impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu
che tu mi rubi l’amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c’era un grande sole
che non ho più pensato a tutte queste cose

E va bene così
senza parole
E va bene così
senza parole
E va bene così
senza parole

Canzone: L’Elefante e La Farfalla

Canzone: L’Elefante e La Farfalla
di Michele Zarrillo
Difficoltà: intermedio
Tempi: presente, futuro

Buy this song:
On iTunes
On Amazon

Download the Study Sheet

Sono l’elefante
e non ci passo
mi trascino lento
il peso addosso
vivo la vergogna
e mangio da solo e non sai
che dolore sognare per chi non può mai

Sono l’elefante
e mi nascondo
ma non c’è rifugio
così profondo
io non so scappare
che pena mostrarmi così
al tuo sguardo che amo e che ride di me

Una farfalla sei
leggera e libera su me
mai
non ti raggiungerò mai
mi spezzi il cuore e te ne vai
lassù

Sono l’elefante
che posso fare
inchiodato al suolo
e a questo amore
provo ad inseguirti
ma cado e rimango così
non puoi neanche aiutarmi ti prego vai via

Una farfalla tu sei
leggera e libera su me
mai
non ti raggiungerò mai
mi spezzi il cuore e te ne vai
da me

Dentro di me dentro di me
ho un cuore di farfalla
e non potrai vedere mai
quanto lui ti assomiglia

dentro di me dentro di me
ho un cuore di farfalla
e non potrai vedere mai
quanto lui ti assomiglia

Dentro di me dentro di me
ho un cuore di farfalla